Confermata la mobilitazione nazionale per il del 29 a Roma. La partenza è fissata alle ore 14,00 da Piazza Farnese e si concluderà ai Fori Imperiali dove seguirà alle 17,00 il concerto. Sul palco si alterneranno numerosi artisti e testimonial.

Le manifestazioni di Parigi del 29 novembre e del 12 dicembre sono state vietate, ma a Roma, come come accadrà in tante capitali europee, la marcia si farà  anche per Parigi. Si marcerà per il clima e per la pace, due argomenti strettamente connessi. Non è casuale che nel logo della Coalizione Italiana il “Clima” contenga i colori della pace. Oggi quel nesso si carica di ulteriore significato.

Le tante marce della GLOBAL CLIMATE MARCH, che vedranno centinaia di migliaia di persone scendere in piazza e attraversare le numerose città in tutto il pianeta, testimonieranno la volontà della società civile di far sentire la propria voce contro i cambiamenti climatici e le ingiustizie che ne derivano, di voler reagire al clima di paura e di terrore, di voler costruire un mondo in cui i popoli vivano in pace senza razzismi.

Di seguito il comunicato che ha diffuso la Coalizione Francese dopo il divieto di manifestare. Raccogliamo il loro invito.

COMUNICATO DEGLI ORGANIZZATORI DELLE MANIFESTAZIONI DI PARIGI

“Il governo può proibire queste manifestazioni, ma la nostra voce non sarà silenziata. Anche se questo ci rende difficile proseguire con le iniziative che avevamo organizzato, troveremo un modo affinché a Parigi l’appello per la giustizia climatica venga ascoltato, e incoraggiamo tutti, ovunque nel mondo, a unirsi alla Marcia Globale per il Clima e ad alzare la voce più forte che mai. Non c’è ne è mai stato così bisogno.

I nostri piani su Parigi devono cambiare, ma il movimento per la giustizia climatica non rallenta. In tutto il mondo marce, dimostrazioni e disobbedienza civile sono in programma per le settimane e i mesi a venire. Insieme, continueremo a ergerci contro la violenza e l’odio con la nostra pace e la nostra determinazione.

Per le persone in tutto il mondo, unitevi alla Marcia Globale per il Clima nella vostra comunità per mostrare il sostegno alla giustizia climatica. Per coloro che hanno in programma di venire a Parigi, venite e unitevi a noi, troveremo un modo per agire insieme”.

Più di 2.173 eventi, incluse più di 50 grandi manifestazioni, sono programmate in tutto il mondo come parte della Marcia Globale per il Clima del 28 e 29 novembre. Molti degli eventi già programmati a Parigi per le due settimane della COP21 stanno andando avanti , incluso il concerto con Thom Yorke, Patti Smith e altri. Gli organizzatori incoraggiano anche gli attivisti ad arrivare a Parigi per i giorni finali della conferenza per essere sicuri che i popoli, non gli inquisitori nè i politici, abbiano la parola finale”.

Data pubblicazione: 19 novembre 2015