Nel continuare la propria battaglia contro l’annosa questione della ex Discarica di via Le Lame, in , recentemente sequestrata dal Tribunale locale, come suggerito dalla sede frusinate dell’ Associazione “Clubin Italia” e dalla Confederazione Autodemolitori Riuniti, in data odierna, lo sportello frusinate del Movimento Difesa del Cittadino (MDC), ha provveduto a rappresentare al Comune di Frosinone una tecnologia adatta alla disgregazione molecolare dei  e, che, come segnalato, sia nell’impiantistica che nei risultati, sarebbe perfettamente in linea con i valori della “green-economy”, da sempre portati avanti a livello territoriale dall’Associazione.

“Siamo grati a quelle Associazioni, come Clubin e CAR, che ci segnalano tecnologie in materie di del rifiuto a basso impatto ambientale, esattamente come si proponeva già nel Convegno “Investi nei tuoi rifiuti”, organizzato da Clubin e patrocinato anche da noi lo scorso 10 Aprile 2013 qui in Frosinone (vedi www.rifiutizero.clubin.org.uk) . Con le stesse Associazioni, del resto, fin da Luglio 2014, MDC Lazio ha condiviso il “Manifesto sulla “Green-Economy”, trasmesso a suo tempo alla Regione Lazio. Noi- a difesa della collettività- cerchiamo di fare proposte concrete: auspichiamo che il Comune voglia almeno prenderle in considerazione, per il bene di tutti.”- dichiara il responsabile dello sportello frusinate del Movimento Difesa del Cittadino.

La stessa CAR è lieta di aver suggerito la tecnologia di disgregazione molecolare dei rifiuti in occasione del Convegno “L’Autodemolitore e l’Europa: per una sempre maggiore competitività” organizzato d’intesa con la CNA, nel corso della  18°edizione della Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile- Ecomondo – Rimini Fiera. Al convegno aveva preso parte con un intervento anche il Presidente del Movimento Difesa del Cittadino Antonio Longo.

“La Confederazione Autodemolitori Riuniti si è mostrata fin da sempre sensibile ai valori della “green-economy”- dichiara il Presidente CAR, Alfonso Gifuni, “per questo siamo lieti di poter contribuire in maniera fattiva ai temi della virtuosa gestione del rifiuti, d’intesa anche con quanti cercano di diffondere sul territorio gli stessi valori”.

Data pubblicazione: 13 gennaio 2015