La settimana scorsa erano arrivate ai cittadini-utenti di Telese Terme, richieste di sollecito di pagamento per fatture inevase (scadute e non ancora pagate) di acqua potabile con importi abnormi e anomali. Giustissime le lamentele e le preoccupazioni dei cittadini, i reclami e le telefonate di protesta sia alla Gesesa Spa sia alla società Esaconsult, incaricata del recupero crediti, che aveva emesso le richieste di pagamento con importi insoluti errati.

La spiacevole vicenda ha avuto per fortuna un esito positivo, con l’invio di una nuova comunicazione (lettera di sollecito di pagamento), con la somma esatta da pagare e le scuse di Esaconsult per il gravissimo errore contabile commesso.

“Anche un nostro associato – dichiara Giovanni Festa, presidente delle sede MDC Sannio Valle Telesina – ha ricevuto da Esaconsult, in nome e per conto di Gesesa Spa, la richiesta di sollecito di pagamento in quanto risultava ancora inevasa (non pagata) una sola fattura del novembre 2009, per un totale di 16.381,00 euro. Ma, dopo pochi giorni, ha ricevuto una nuova comunicazione, con le doverose scuse per l’errore informatico o, per meglio dire, per il gravissimo errore contabile: la somma esatta da pagare è, infatti, di 163,81 euro”!.

MDC Sannio Valle Telesina Titernina
Giovanni Festa
Via Telese Vetere, 7 82030 – San Salvatore Telesino (Bn)
Tel. 0824/948.099 Fax 0824/948.099

Data pubblicazione: 04 aprile 2011

 

Leggi gli altri comunicati »