Pur con difficoltà logistiche che hanno portato ad alcune defezioni dei relatori, tutti gli argomenti trattati sono stati stati di sicura rilevanza ai fini della tutela dei consumatori.

Restiamo in attesa di un documento finale della Sessione con il parere di tutte le rappresentanze consumeriste ed istituzionali presenti.

MDC ritiene necessario un maggior contatto con i funzionari delle Regioni delegati alla tutela dei consumatori con cui bisogna instaurare un dialogo costante per il miglioramento della legislazione regionale e delle iniziative a favore dei cittadini.

Sarebbe inoltre opportuno predisporre nell’ambito delle sessioni un confronto costante tra le delegazioni delle associazioni con quelle delle Regioni.

Siamo favorevoli alla istituzione della Procura Generale anticontraffazione proposta dal Dott. Caselli ma chiediamo di rafforzare gli strumenti di vigilanza esistenti presso il MISE, l’Icqrf del Mipaaf di concerto con le Forze dell’Ordine e l’opera informativa delle associazioni dei consumatori.

MDC grazie all’esperienza nella progettualità maturata in questi anni propone il sostegno allo sviluppo di strumenti come l’etichettatura Pianesiana, lo spettrometro (sperimentato in Veneto), approfondendo quanto si sta studiando in alcune Università anche in tema di DNA stesso dei prodotti (olio, vino, cinta senese).

Sono importanti focus costanti su argomenti di particolare interesse per i consumatori come banche e finanza (in particolare la situazione critica di molte Banche di Credito Cooperativo i cui depositanti vengono indotti all’acquisto di quote azionarie destinate a deprezzarsi).

Argomento fondamentale per lo sviluppo dell’e-commerce sarà anche la sicurezza dei pagamenti e la tutela della privacy in un internet in cui sia garantita la neutralità ed il libero accesso ai contenuti oltre che la libertà di espressione come sottolineato nell’intervento del Presidente .

Le esperienze positive di MDC nell’ambito dei progetti Consumatori 2.0: radicamento ed interattività sono significative del contributo positivo delle associazioni dei consumatori (si segnala a riguardo la nomina di MDC Siena nell’ambito del Comitato della Trasparenza della Asl di Siena dopo la giornata nazionale della salute online dell’11 ottobre).

Quanto ai rapporti con le aziende MDC ritiene doverosa una maggiore unità e decisione sopratutto sul fronte della redazione di Codici di condotta condivisi e dei protocolli di conciliazione da rendere effettiva ed efficace.

Infine sui trasporti e diritti dei passeggeri le preoccupazioni ed i rischi sono state ben enucleate nella terza fase della sessione e auspichiamo che, quanto ampiamente riconosciuto a livello normativo divenga effettivo per colmare alcune lacune esistenti.

A cura della delegazione presente ai lavori composta da:
Antonio Longo Presidente Nazionale
Francesco Luongo Vicepresidente
Elena Franci (Siena)
Giorgio Durante (Cosenza)
Michele Saldina (Parma)
Valentina Bonaca (Perugia)
Carmelo Cinnirella (Catania)
Livia Zollo (Lazio)
Antonello Andriuolo (Potenza)
Francesco Anzalone (Battipaglia)
Daniela Spani (Genova)

Data pubblicazione: 04 dicembre 2014

 

Leggi gli altri comunicati »