Tassa rifiuti: per la Cassazione va ridotta del 40% se il servizio non c’è. Esulta il Movimento Difesa del Cittadino che chiederà i rimborsi di quanto pagato ingiustamente dai contribuenti e annuncia esposti all’ANAC sulle carte della qualità dei servizi pubblici inesistenti

“La Cassazione conferma che i cittadini hanno dei diritti e non sono bancomat da spremere a piacimento da Comuni incapaci di gestire l’emergenza rifiuti”. Questo il parere del Movimento Difesa del Cittadino che esulta dopo la Sentenza della Suprema Corte che ha condannato il Comune di Napoli a riconoscere ad un contribuente la riduzione della Tassa rifiuti (Tarsu) del 40% a causa dell’assenza del servizio di raccolta e spaiamento avvenuta durante una delle tante crisi del servizio.