La vicenda dell’ registrato la notte di Capodanno a è inaccettabile e colpisce profondamente una città che di recente già è stata gravemente macchiata dalla vicenda Mafia Capitale.

Le  incredibili dichiarazioni di un esponente sindacale ‪OSPOL  Stefano Lulli, che speriamo sia rappresentativo solo di se stesso, secondo cui  i numeri delle assenze sarebbero “un dato normale per il freddo e per il periodo, ed è bene che vi sia tanta sensibilità sulla donazione di sangue” costituirebbero solo un esempio di penoso e grottesco umorismo, se non fossero una offesa grave per i cittadini di Roma e per tutti gli altri colleghi che invece hanno fatto il loro dovere la notte del 31.

Questo signore crede che i cittadini siano cretini. Quindi se ci fosse stata la neve si sarebbe arrivati al 100% di assenze? E la sensibilità per donare il sangue si concentra tutta il 31 dicembre? 

Se i vigili hanno esponenti sindacali di questo tipo, si capiscono tante cose, dall’opposizione alla rotazione per evitare la corruzione a quella sul salario accessorio, all’imbucamento di centinaia di vigili negli uffici invece di stare per strada.
MDC, ACU, Konsumer Italia chiedono

  • al Ministro della funzione pubblica, al Prefetto di Roma e al Sindaco di intervenire duramente, con i mezzi disciplinari a loro disposizione.
  • alla magistratura di aprire una indagine penale, esaminando certificati e giustificazioni, ipotizzando l’interruzione di pubblico servizio oltre a eventuali reati di falso.
  • a tutti i cittadini di PROTESTARE CONTRO CONTRO QUESTI “SIGNORI” TELEFONANDO AL NUMERO Chiamate OSPOL – O6 – 5818638

Data pubblicazione: 02 gennaio 2015

 

Leggi gli altri comunicati »