Al momento stai visualizzando SPID

Progetto SPID

(Sostenere la Partecipazione all’Innovazione Digitale)

 

Il Progetto SPID (Sostenere la Partecipazione all’Innovazione Digitale) è promosso dal Movimento Difesa del Cittadino e finanziato dal MISE con Legge 388/2000 – ANNO 2021.

Il progetto vuole contribuire alla Transizione Digitale, che costituisce “la vera leva per rilanciare il Paese, dopo il secondo anno dell’era Covid-19”. In questa direzione sono finalizzati i fondi del PNRR, irripetibile occasione di sviluppo, indirizzati in ambiti strategici dalla PA digitale alle imprese” (AGID), attraverso il rafforzamento delle competenze digitali del cittadino-consumatore. Il ruolo del cittadino-consumatore diventa strategico per il successo reale della Transizione digitale, attraverso lo sviluppo della Cittadinanza digitale.

L’obiettivo generale che MDC intende raggiungere è l’accrescimento generale della conoscenza delle tecnologie digitali in generale e il rafforzamento della cultura digitale al servizio della tutela dei diritti dei cittadini consumatori.

Il progetto SPID, inoltre, affronta per la prima volta in maniera specifica il problema con una serie di attività di ricerca finalizzate a comprendere le ragioni del gap culturale che rende difficile l’accesso e l’utilizzo di internet. Alla ricerca si accompagnano una serie di attività specifiche che cercano di rendere più consapevoli delle modalità di utilizzo in sicurezza e dei propri diritti di cittadini e consumatori online gli adulti (soprattutto anziani e delle fasce deboli) ma anche i minori che si avvicinano alla rete attraverso il gioco.

Con tali intenti, l’associazione intraprenderà una serie di azioni suddivise in quattro linee di attività.

 

1) Accrescimento generale della cultura digitale consumerista

Realizzazione, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, di un webinar diretto a tutti i cittadini su “Le tecnologie digitali e il superamento delle barriere fisiche, sociali e culturali”;

Realizzazione di una Guida ai servizi digitali di base della Pubblica Amministrazione (SPID, Dichiarazione dei redditi, Domande di certificazione amministrativa e fiscale, etc.);

Realizzazione di un webinar su “Informazione digitale corretta: le fake news e le bufale online, come riconoscerle”;

Realizzazione di un webinar sulla Net Neutrality

Realizzazione del TG Consumatori, in collaborazione con Consumedia SRL, editrice di Help consumatori

 

2) Adulti scarsamente digitali, focus particolare sugli anziani

Attività di Ricerca sul tema “Anziani e barriere digitali”, per comprendere le ragioni della scarsa diffusione delle competenze digitali negli anziani e proporre soluzioni che ne garantiscano l’accesso alla rete, la fruibilità dei servizi di e-governement ma anche finanziari in sicurezza

N. 5 Incontri con Università della Terza età, Circoli anziani, Circoli culturali e sociali sul tema “L’uso corretto di Internet e dello smartphone: le truffe, le APP pericolose e le bufale online”.

 

3) Azioni dirette ai disabili visivi (in collaborazione col Garante Regionale disabili della Campania)

N.1 Workshop nazionale sul tema “Disabilità e tecnologie digitali”;

• N. 1 Guida ai Servizi online della P.A. accessibili;

Monitoraggio dell’accessibilità effettiva per le persone disabili dei siti web e delle applicazioni mobili della Pubblica Amministrazione

N.1 Guida ai servizi digitali di base on line della Pubblica Amministrazione (vd sopra) in formato PDF accessibile e come tutelare i propri diritti attraverso il Difensore Civico Digitale.

N. 1 webinar gratuito a partecipazione libera, diffuso anche via FB, su “Informazione digitale e formazione sui diritti dei disabili visivi”, da realizzarsi in collaborazione con il Garante disabili della Regione Campania e con le Associazioni dei non vedenti. Anche questo caso il materiale realizzato sarà reso in pdf accessibile.

 

4) Azioni dirette ai minori (in collaborazione con CivicaMente, società specializzata nell’uso della tecnologia digitale per sviluppare campagne di sensibilizzazione e informazione nelle Scuole, in collaborazione con insegnanti, genitori e Autorità scolastiche.)

• Realizzazione di una Areaweb dedicata su Educazionedigitale.it, piattaforma didattica gratuita riservata esclusivamente agli insegnanti. In questa Areaweb verranno proposti alle Scuole i seguenti prodotti, con testi e disegni:

o L’ABC di Internet, un Abecedario per i più piccoli, con testi adatti e disegni, che trasforma le tradizionali;

o Una Guida sull’hate speech;

o Una Guida sul bullismo in rete;

• Organizzazione di n. 1 Concorso creativo sul Bullismo o sull’Hate Speech

• N. 1 Evento SPID pubblico di premiazione dei migliori testi/immagini prodotti.

• Predisposizione di una specifica campagna informativa sui social e nelle scuole;

• Realizzazione di N. 1 Guida al Pan European Game Information (PEGI) e sul Parental Control

• Elaborazione decalogo con i diritti dei piccoli giocatori online

 

La transizione del consumatore – Competenze per una cittadinanza più digitale e sostenibile

Nell’ambito dello stesso progetto, MDC parteciperà ad una serie di iniziative congiunte con altre 12 associazioni di consumatori: Adiconsum, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Asso-consum, Casa del Consumatore, Codacons, Codici, Confconsumatori, CTCU – Centro Tutela Consumatori Utenti, Lega consumatori, Movimento Consumatori. Le associazioni coinvolte collaboreranno alla realizzazione delle seguenti attività:

1) Costituzione di un Osservatorio sulle tematiche inerenti agli assi strategici di trasformazione digitale e di transizione verde.

Sarà condotta un’indagine con somministrazione di 2 questionari ad un campione rappresentativo per indagare la conoscenza e le difficoltà principali relative alle rispettivamente tematiche:

a. AREA DIGITALE: il questionario intende indagare la conoscenza e le difficoltà principali relative alle diverse aree di competenza digitale, integrando le 3 aree di competenza del DigCompConsumers (incentrate sugli acquisti online) con le 5 aree di competenza indicate nel DigComp 2.1.

b. AREA ECONOMIA CIRCOLARE: il questionario intende analizzare il grado di conoscenza dei consumatori riguardo ai temi dell’economia circolare verso vari suoi aspetti, dal riuso di materiale al diritto alla riparazione ecc.

1° Questionario: “La Transizione del consumatore – Questionario delle Associazioni di Consumatori ed Utenti per meglio comprendere il grado di conoscenza delle tematiche della transizione digitale ed ecologica“. Questo è il link per partecipare: https://forms.gle/chVY9G56VsaWtQvJ7

 

2) Realizzazione di un ciclo di webinar gratuiti rivolti alla cittadinanza

3) Realizzazione di un Palinsesto online degli eventi e delle attività portate avanti da tutte le associazioni proponenti che collaborano al suo aggiornamento, alla sua promozione e diffusione di tutti gli appuntamenti tramite i canali di comunicazione associativi dei soggetti scriventi.

MDC, insieme alle altre associazioni impegnate sulla linea dell’educazione digitale, proporrà la propria adesione a Repubblica Digitale allo scopo di partecipare all’attuazione della Strategia Nazionale per le competenze digitali e di creare sinergie con gli altri membri della Coalizione, offrendo ulteriore visibilità agli eventi e alle attività programmati.

 

Rafforzamento strutturale della tutela del consumatore e Formazione interna

In considerazione dei processi di rafforzamento strutturale della tutela dei consumatori che le associazioni stanno portando avanti anche grazie all’esigenza di crescita e di integrazione dei servizi e della professionalità con cui vengono resi, si promuove inoltre la collaborazione volta a:

1. Integrare la rete degli sportelli e dell’assistenza al cittadino

2. Integrare la formazione del personale delle associazioni.

 

Attività riferite all’emergenza da Covid-19

MDC, sin dall’inizio dello stato di crisi generale dovuta alla pandemia Covid-19, ha operato per supportare i cittadini in situazioni di crisi economica al fine di salvaguardare il loro diritto al consumo di beni essenziali e di aiuto nell’informarli correttamente di fronte all’emergenza sanitaria. I servizi prestati sono prevalentemente l’assistenza nelle procedure di conciliazione relativi a contratti di utenze primarie, il supporto per i rimborsi relativi a trasporti, telecomunicazioni, energia e servizi idrici, servizi postali e servizi bancari/finanziari ed il supporto durante la fase di attivazione di contratti di fornitura per garantire a persone economicamente svantaggiate e socialmente vulnerabili l’acquisizione dei bonus sociali.

In tal senso, è stato potenziato il numero verde 800.16.16.47 al fine di rendere fruibile il servizio di supporto anche agli utenti con scarsa alfabetizzazione digitale, attraverso il costante riscontro dato dal personale dipendente appositamente dedicato.

Aderiranno a vario titolo alle attività di SPID i seguenti soggetti istituzionali: ANCI Campania, Assessorato all’Innovazione della Regione Campania, Camera di Commercio di Caserta, Comune di Cassino (Assessorato alla Cultura, Comunicazione, Innovazione digitale), Comune di Cordenons, Comune di Gavignano, Comune di Gorizia, Comune di Pietraperzia, Comune di Pordenone, Comune di Sacile, Comune di Sonnino, Comune di Tavagnacco, Comune di Trieste, Comune di Udine, Regione Friuli Venezia Giulia, Ufficio del Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Campania, Università degli Studi del Sannio, Università degli Studi di Trieste – Dipartimento di Matematica e Geoscienze, Università degli Studi di Trieste – Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche “B. de Finetti”, Università Popolare di Trieste

 

Questionari

1° Questionario: “La Transizione del consumatore – Questionario delle Associazioni di Consumatori ed Utenti per meglio comprendere il grado di conoscenza delle tematiche della transizione digitale ed ecologica“. Questo è il link per partecipare: https://forms.gle/chVY9G56VsaWtQvJ7

 

ARTICOLI & COMUNICATI STAMPA

Al seguente link, è possibile leggere tutti gli articoli e comunicati stampa relativi alla campagna.